_Un posto chiamato Quì

C'è solo una cosa più frustrante del non riuscire a trovare qualcuno, ed è non essere trovati. La cosa che vorrei di più è che qualcuno mi trovasse… [Un posto chiamato qui, Cecelia Ahern

Archivi per il mese di “dicembre, 2007”

BUON ANNO 2008

ι нσρє αℓℓ ¢нαиgєѕ вυт αℓℓ ∂σєѕи’т ¢нαиgє мє

 

*Lдυяعттд*
 

Ai lettori di questo blog e a chi dovesse passare da qui… AUGURO

Buon Natale

e

Un Felice Anno Nuovo
 

                                  

 
 
 
 
                                                                                                          Laura

Resta come sei

 

"Dove sono adesso gli occhi tuoi,
dove li hai lasciati dopo i miei
forse in qualche via,in qualche bar
o solo in qualche metro un pò più in là..
lontani come strade deserte in california
e immense come il mare sotto il cielo di stelle

Ma resta come sei
ovunque se
tu resta come sei
io ti amerei
anche lontano ti troverei
tu resta come sei
immobile
come una lacrima negli occhi miei..

..Dove hai messo quei sorrisi tuoi
su quale viso non mi importa sai
solo che ci sei  ci sono i respiri tuoi dentro ai miei
e tutto ha dentro sempre un pò di noi..
lontani come strade deserte in california
e immense come il mare sotto il cielo di stelle 

Ma resta come sei
ovunque sei
tu resta come sei
io ti amerei
anche lontano ti troverei
tu resta come sei
immobile
come una lacrima negli occhi miei..

e sei dentro di me
come tu solo sei
qualcosa sulla pelle di indelebile
ovunque tu sei
resta come sei…"

Dovreste sentire la musica..
è bella per me!!!

 

Buongiorno

 
 
 
 

 

….

Cuore Mio,Come stai?

Come stai, cuore mio? Hai una strana voglia di fiori e frutti e alberi, del mare e dello scirocco. Si chiama "amore" e a te ora viene da ridere, ma presto ci farai l’abitudine.
 

A Un Passo Dal Sogno

"L’amore è sintonia,

è ridere insieme della stessa cosa, parlare nella stessa lingua, guardare con gli stessi occhi.
L’amore è fatto di presente, mai di ricordi. Quando si inizia a pensare ai ricordi è il segnale che l’amore sta finendo. Alla fine senza nemmeno accorgertene, ti rendi conto che è tornato l’autunno e che la persona amata non potrà più essere un vento di primavera, e allora ti struggi illudendoti che non sarà così, che tornerà tutto esattamente come prima. E ci provi in ogni modo: tenti di fare  le stesse cose di prima, peschi nella memoria i ricordi e cerchi di farli rivivere, ed è lì che sbagli, perchè la nave ormai è lontana, prosegue verso altri orizzonti. Non ci si deve ostinare a voler tornare indietro. Se c’è una speranza che le cose si sistemino, una sola minima speranza, va cercata nel presente, non nel passato.

 

""A un passo dal sogno"

Navigazione articolo