_Un posto chiamato Quì

C'è solo una cosa più frustrante del non riuscire a trovare qualcuno, ed è non essere trovati. La cosa che vorrei di più è che qualcuno mi trovasse… [Un posto chiamato qui, Cecelia Ahern

Archivi per il mese di “giugno, 2008”

I NASTRI … e io che TORNO

"A quell’epoca cercavo disperatamente
un legame inscindibile
che mi unisse profondamente,
indistricabilmente,
ad una persona.
Ma i legami tra gli esseri umani
non si possono stringere come nastri.
Si può solo camminare mano nella mano…"
 
(Nana) 
 
 
 
Ed io invece di afferrarle, quelle mani, ho sempre cercato nastri colorati, leggeri come seta, ma pieni di nodi stretti.
Nastri a volte invisibili, a volte fin troppo evidenti.
Io quei nastri li portavo sempre con me, nelle mie tasche.
E poi li usavo, quando avevo più paura.
Legavo due cuori, convincendomi che non si sarebbero separati mai e poi mai.
Quel nodo durerà per sempre, dicevo.
Ma ne è passato di tempo. E il tempo insegna.
Così impari che i nastri si possono tagliare molto facilmente.
Che nessun nodo è indistricabile.
Che i legami non si possono ornare con un bel fiocco.
La verità è che quanto più cerchiamo di cucire una persona all’altezza del petto, più o meno intorno al cuore, tanto più lei scapperà via.
Il segreto è tendere la mano. E afferrarla. E accarezzarla. E poi lasciare la presa sapendo che la potrai afferrare, stringere, accarezzare, ancora e ancora.
Senza fretta, nè pressioni. Senza catene, o pretese o inutili paure.
Perchè solo così, al posto dei nastri, arriverà quella mano.
Lì, all’altezza del petto.
Lì, esattamente sul tuo cuore.
 

dal web

 

… E io che torno

ARRIVEDERCI…LE NUBI SONO GIA’… PIU IN LA’… MA IL CALDO NO.. UFFO :p

 
 
 
No,voglio chiudere temporaneamente questo blog non con quelle parole {precedente post} 
 
Ma con queste :
 
"Abbi cura di te.
Ogni volta in cui, crescendo,avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose giuste,
ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro sè stessi, la prima e la più importante.
Lottare per un’idea senza avere un’idea di sè è una delle cose più pericolose che si possa fare.
Ogni volta che ti sentirai smarrita, confusa,
pensa agli alberi, ricordati del loro modo di crescere.
Ricordati che un albero con molta chioma e poche radici viene sradicato al primo colpo di vento,
mentre in un albero con molte radici e poca chioma la linfa scorre a stento.
Radici e chioma devono crescere in egual misura, devi stare nelle cose e starci sopra,
solo così potrai offrire ombra e riparo, solo così alla stagione giusta potrai coprirti di fiori e frutti.
E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere,
non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta.
Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo,
senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora.
{Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore
Quando poi ti parla, alzati e và dove lui ti porta}"
 
 

 
["va dove ti porta il cuore" Susanna Tamaro"]
 
Con queste parole,vi saluto ora,promettendovi di ritornare presto,prestissimo.
Che possiate trascorrere una indimenticabile estate.
….
 


 
 
.. AGGIORNAMENTO DELLE 16.49
 
Non poteva mancare il mio INCORAGGIANTE "IN BOCCA AL LUPO" AI MATURANDI
CHE PER ORA SI STANNO CIMENTANDO NEI LORO "PRIMI ESAMI" DELLA LORO VITA.
 
"Notte di giovani attori,
di pizze fredde e di calzoni,
notte di sogni, di coppe e di campioni.
Notte di lacrime e preghiere,
la matematica non sarà mai il mio mestiere."
 
(A. Venditti)
 
Io mi ricordo "quattro ragazzi."..
…anzi no, sette.
Quelle sette ragazze con cui ho condiviso,sorrisi,grosse risate,
le migliori follie fatte in quei meravigliosi anni di rodaggio prima ti assaporare la vita vera.
Quelle sette ragazze con cui ho condiviso guai,lacrime e anche preghiere.
Con cui ho condiviso poesie,litigi,amicizia,"quei "ti amo e ti adoro" scritti sul muro della scuola,anche un pò della vita.
Quelle sette disperse in chissà che ..
quelle sette che nonostante tutto,voglio e vorrò bene…
e che mi rimarranno nel cuore, come Sorelle.
Le MITICHE SETTE DELLA 5° E
Io ho ancora il cartellino della Sezione con su scritto 5°E,
me lo sono preso…. come ricordo!
Ps.Bei tempi quelli,
perchè c’eri [TU],
perchè {NON}   mancavi [TU].
 
 
Auguri !
 
a proposito,visto che gli esami non finiscono mai.. fateli anche a me…ho bisogno di tanto appoggio!!brr
 

 

Il Blog Si Ferma

 

..ho pensato al suono del suo nome
a come cambia in base alle persone
ho pensato a tutto in un momento
ho capito come cambia il vento..

 

[vento d’estate]

..Ma.

"…Ma avrei voluto farti sapere di tempo fa, quando avrei detto
aspetta, e per favore resta
intendi spingermi via?
per favore aspetta e resta
volevi che andasse in questo modo?

vorresti sapere cosa ho passato?
per tutto questo tempo, tutto questo tempo
vorresti sapere anche che mi sei mancato?
e che ti ho in mente
e sei stato e sarai parte di me

una parte che non riesco a trovare
e sei stato perdonato per il tuo silenzio
tutto questo tempo quando avrei detto

aspetta, e per favore resta
intendi spingermi via?
per favore aspetta e dimmi
c’è un modo per poter rimpiazzare
il tempo in cui non mi hai mai chiesto
"come stai? hai bisogno di qualcosa?
vuoi sapere che sono qui?
vuoi
sentirmi vicino?
"


 

"..si… e spero che troverai un modo
si… e spero che ci saranno giorni migliori…"
 

Sono Quella..

 
 
Sono quella che viaggia la notte nei boschi,
sono quella che inventa ogni giorno la strada, sono quella che va verso
dove non sa
, sono quella che sogna d’inverno una rosa, sono quella
indecisa, indecorosa, sono quella che gioca sui prati scolpiti dal
vento
, quella che sale su rami inesistenti e si dondola, e sono quei
rami, sono quella che lancia sassi e sono quei sassi, la loro
traiettoria, sono quella che cambia e non cresce, che cresce e non
cambia, quella che sale e scende; sono la farfalla, la nuvola, il
tappeto volante, la formica e la lucciola, la
foglia che trema, l’erba che curva, il fiore che cura; sono piccola, vaga, curiosa, sono sbagli ripetuti,
lezioni apprese in parte
, sono molto, sono niente, sono polvere e
sabbia, petali e spine, chiodi fissi e ciglia che sbattono, sono
sequenze, dissolvenze, dissolutezza, orecchie e conchiglie, sguardi che
cercano e scavano
, mani che implorano e spandono, [ cuore e mente che ama…]

 
 
dal web

 

L’estate che veniva

"L’estate che veniva con le nuvole rigonfie di speranza NUOVI AMORI da piazzare sotto il sole il sole che bruciava lunghe spiagge di silicio
 e tu crescevi, crescevi sempre più bella
 fiorivi SFIORIVANO LE VIOLE e il sole batteva su di me e tu prendevi la mia mano mentre i o  a s p e t t a v o  .. "
 
RINO GAETANO – SFIORIVANO LE VIOLE
 
 
 
 
..aspettando..
LA . VITA . KE . VORREI
 
 
 
 
 
 

.In.Attesa.

 

".Non so dove i gabbiani abbiano il nido,ove trovino pace.

Io son come loro,in perpetuo volo.
La vita la sfioro
com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo.
e come forse anch’essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere."

 

prima o poi tutti
sono in  a t t e s a
di qualcosa

[o qualcuno]

parole .. e anche musica..

 
 
Nella mia anima ora il tuo volto illumina la penna che a te dedica ricordi in aria.
A te che sei già storia ora il mio cuore svaria, in cerca di una storia seria, nasce la voglia ora che dal mio amore sei lontana 1000 miglia.
 Cerco un motivo solo che non ha voluto donarlo il futuro,
ora che con me stesso provo ad essere sincero avendo in bocca un gusto amaro penso a te

Cio’ Che Poteva Essere – Gemelli Diversi –
 

 

.Ultimo Pensiero…..Quello Serale.

"..Voglio un uomo che mi svegli durante la notte
perchè non ce la fa ad aspettare il mattino seguente per parlarmi…"
 è bello potere pensare..
che il proprio uomo abbia ansia di vederti,di parlarti perchè ti considera un porto sicuro in cui calmarsi,
in cui innamorarsi ogni volta che ti vede,che ti sente,che ti parla,
che questo Innamoramento non finisca anche quando c’è Amore.
C’è sempre un continuo desiderio.. u
n continuo mai stancarsi… un continuo rinnovarsi sempre…
 mai alcuna abitudine,mai alcuna routine..
 Sempre Amore,Amore Vivo.
Io voglio questo…
che sia sempre Vita,Prontezza,Agilità,Veglia nell’Amore..
"… e questa era la prova tangibile che se lui e’ quello Giusto ti Aspetterà Per Sempre…"
 
Ripensandoci,tutto questo sarebbe impossibile,e fuori da ogni realtà.
Tutto troppo perfetto,e tanta perfezione non esiste.
Direi anche che la troppa perfezione mi farebbe troppa paura.
Non ci sarebbe spazio per i litigi,per il confronto… Naa… non farebbe per me!
 
 
 
 

.Pensieri.

 

Rinuncia al tuo potere di attrarmi
 
 
 
e io rinuncerò alla mia volontà di seguirti

 

Navigazione articolo