_Un posto chiamato Quì

C'è solo una cosa più frustrante del non riuscire a trovare qualcuno, ed è non essere trovati. La cosa che vorrei di più è che qualcuno mi trovasse… [Un posto chiamato qui, Cecelia Ahern

Archivi per il mese di “febbraio, 2010”

Il tempo che vorrei__*

Dei capelli da annusare, un sorriso da ammirare, una bocca da baciare, due mani da sfiorare, due occhi da ammaliare……


Voglio
vederti tutti i giorni, guardarti camminare, guardarti aprire il
frigorifero. Voglio sentire il rumore del fon provenire dal bagno.
Voglio poterti dire tutti i giorni ciò che sei per me. Voglio poter
litigare con te. Voglio vedere i tuoi sorrisi, voglio asciugare le tue
lacrime.

Voglio
amarti, voglio che ti siedi al mio fianco, voglio potermi girare e
saperti lì. Voglio appoggiare la mia mano sulla tua gamba mentre siamo
a cena con altra gente. Voglio tornare a casa in macchina con te,
commentare con te, criticare con te. Voglio addormentarmi, svegliarmi,
mangiare, parlare con te. Ti prego.

Il Tempo che vorrei… F. Volo

……….




Finora la mia presenza, c’era o non c’era, non spostava niente.
Maria dice che io ci sto e così ecco qua me n’accorgo pur’io che ci
sto. Mi chiedo da solo: non me ne potevo accorgere per conto mio di
esserci? Pare di no. Pare che ci vuole un’altra persona che avvisa.

Erri de Luca – Montedidio

….e io non ci sono….

Cuore,Cervello,Anima*

Vorrei che tu amassi.
Vorrei che tu amassi con il cuore,con il cervello e con l’anima.
Con il cuore…
…per essere irrazionale,per poter scandire ogni singolo attimo di euforia,
per tutte quelle volte in cui ti troverai a sorridere come uno stupido guardando
il tuo riflesso allo specchio e per tutte quelle volte in cui alzando gli occhi verso il cielo
ti renderai conto di quanto possa essere azzurro.
Con il cervello…
…per poterlo concepire,osservare,capire.
Per poterlo scrutare con la curiosità e l’eccitazione
di un bambino con un nuovo giocattolo.
Per riuscire ad avere quella consapevolezza che lo rende ancora più fragile,
per poterlo tenere tra le mani senza stringere la presa,quasi come fosse di cristallo.
Con l’anima…
…Per sentirti finalmente completa.Per amare incondizionatamente,follemente,totalmente.
Per poter dire "E’ lui" senza alcun dubbio,senza alcun timore,senza alcuna incertezza.
Per il trasalimento che proverai sfiorando la sua mano o accarezzandogli i capelli.
Per il magone che si formerà in gola ogni volta che lo vedrai andar via
e per tutte quelle volte in cui si scioglierà appena lo vedrai tornare.

Non cercarlo ma non scappare.
Non appassire solo perchè gli altri ti fanno credere che ci sia solo il deserto.
L’amore non è solo dubbio,amarezza.
L’amore non è solo delusione,ferita,rancore.
Esso può mutare solo se siamo noi a volerlo.
Quindi vorrei che tu ci credessi.
Vorrei che tu ci credessi con con tutta te stessa
Senza mai dimenticare quelle tre parole,
perchè è solo per quelle cose in cui metti Cuore,cervello,anima
che vale la pena lottare.

Tutto il resto non conta.


[Cit. Bru!]

Navigazione articolo